Avola, videosorveglianza e bonifica delle microdiscariche: la stretta del Comune sui cittadini “sporcaccioni”

Saranno portate a termine a breve le operazioni di bonifica in ben 14 microdiscariche su aree periferiche del Comune. Installato, inoltre, un sistema di videosorveglianza nelle aree "sensibili"

Proseguono sul territorio gli interventi di bonifica di alcune aree con la rimozione di cumuli di rifiuti, in larga parte ingombranti, che rappresentano un potenziale pericolo di inquinamento dell’eco sistema. Le operazioni, coordinate dall’assessorato all’Ambiente e fortemente volute dal sindaco Cannata, hanno anche lo scopo di restituire il decoro in quelle zone periferiche prese spesso di mira dai vandali e che, con l’installazione di nuovi sistemi di videosorveglianza, da oggi saranno continuamente monitorate.

Saranno portate a termine a breve le operazioni di bonifica nelle seguenti zone: circonvallazione strada vicino Sanghitello, contrada Bella pettinata, contrada puzzi, via Santa Venericchia, Arancitella (area sotto ponte), contrada Campana, strada per Petrara e “oasi”, residence Avola Antica, Strada Bochini (contrada Meti), contrada Mutubè strada cimitero, circonvallazione (strada di fronte rifornimento “Agip”), strada per centrale Enel “contrada Gallina”, strada laterale ristorante “Morrison” Ss 115 per Noto, contrada Palma e contrada Risicone. “Comunicazione per coloro che sporcano il nostro territorio: le multe saranno salate”  ha scritto il sindaco Cannata sul suo profilo social.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo