Avola, vende abusivamente in piazza articoli da spiaggia: sanzionato dalla Polizia

Tutta la merce offerta in vendita al momento del controllo è stata sequestrata e, decorsi i termini di legge, verrà confiscata

Nella giornata di ieri, nel corso di specifici servizi organizzati ad Avola per il contrasto all’abusivismo commerciale, allo sfruttamento di manodopera illegale ed alla contraffazione di marchi, personale della Polizia di Stato del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Avola e militari della Guardia di Finanza hanno accertato, in piazza Esedra, l’esercizio abusivo del commercio su area pubblica da parte di un uomo di anni 53, residente ad Avola, già noto alle forze di Polizia.

L’uomo, sfruttando la concessione del suolo pubblico e la connessa licenza per l’esercizio del commercio rilasciate dal Comune di Avola ad una donna siracusana, era illecitamente subentrato nello spazio individuato dal regolamento che disciplina il commercio su aree pubbliche ad Avola ed esercitava, a proprio nome, il commercio al dettaglio di articoli da spiaggia ed oggettistica di vario genere, senza aver mai chiesto ed ottenuto alcuna autorizzazione.

Alla luce di quanto emerso, gli agenti hanno contestato all’uomo l’esercizio abusivo del commercio su aree pubbliche, l’illegittima occupazione del suolo pubblico e della sede stradale, nonché l’omessa installazione di misuratori fiscali, comminandogli sanzioni pecuniarie per diverse centinaia di euro. Inoltre, tutta la merce offerta in vendita al momento del controllo è stata sequestrata e, decorsi i termini di legge, verrà confiscata.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo