Avola, scoperto un cannone del XVII secolo sul mare di Cicirata

Non sono soggette al divieto le unità navali della Guardia Costiera e della Marina Militare; le unità navali delle forze di polizia nonché militari in genere; le unità e il personale operante per conto della competente Soprintendenza del Mare, specificatamente autorizzati dalla stessa

Interdetto il mare di Cicirata fino a nuovo ordine. La Capitaneria di Porto di Siracusa rende noto che, per consentire la fruizione di un sito subacqueo d’interesse culturale, contrassegnato dalla presenza di un cannone in ferro del XVII/XVIII secolo in contrada Cicirata nel Comune di Avola, con decorrenza immediata e fino all’emanazione di diverso ordine, la zona di mare, per un raggio di 100 metri, è vietato l’ancoraggio e la sosta di navi, imbarcazioni, natanti e unità di qualsiasi tipo, allo svolgimento di lavori e rilievi marini, nonché all’esercizio di qualsiasi attività di pesca e di immersione (sia in apnea sia con autorespiratore) ancorché effettuata da operatori subacquei provenienti da aree esterne alla predetta zona.

Non sono soggette al divieto le unità navali della Guardia Costiera e della Marina Militare; le unità navali delle forze di polizia nonché militari in genere; le unità e il personale operante per conto della competente Soprintendenza del Mare, specificatamente autorizzati dalla stessa. In tale ipotesi, dovranno essere preventivamente comunicati alla Capitaneria di Porto i dati inerenti le unità, il personale interessato e la natura degli interventi da eseguire, anche per l’eventuale rilascio di specifica autorizzazione ai fini della salvaguardia della vita umana in mare.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo