Avola, salvato un volatile appartenente a una specie protetta

Un mignattaio, trovato stremato sul marciapiede in pieno giorno, è stato notato da un passante e messo in salvo

Un “mignattaio” è stato messo in salvo pochi giorni fa sul lungomare Pantanello. Si tratta, nello specifico, di un volatile appartenente a una specie protetta che in Italia è presente in modo molto localizzato e con popolazioni piuttosto ridotte.

L’esemplare, un giovane adulto, stremato dalla fatica, ma apparentemente in buone condizioni di salute, è stato rivenuto in pieno giorno sul marciapiede, con il lungo becco ricurvo appoggiato sull’asfalto. A trovarlo è stato un passante, il signor Enzo Puglisi, che,  preoccupato per lo stato di salute dell’animale, lo ha prelevato e  si è messo in contatto con i volontari Lipu della zona.

Ho chiesto aiuto inizialmente con un post su facebook – dice Puglisi – non sapendo quale fosse la procedura giusta, ho, infatti, chiesto ai miei contatti se qualcuno conoscesse le autorità preposte ad intervenire in casi eccezionali come questo”. Il tam tam su facebook ha prodotto subito ottimi frutti. A mettersi in contatto con Puglisi, infatti, è stata l’associazione Lipu.

Il mignattaio è stato portato subito a Siracusa e preso in custodia dai volontari, per poi essere trasferito a un centro recupero. Si suppone  si sia semplicemente allontanato un po’ troppo da un pantano (dove i mignattai nidificano in primavera inoltrata).


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo