Avola, sabato “infiorata” al quartiere dell’Annunziata

Una decorazione di circa 30 metri in via Manin, realizzata da studenti, docenti e genitori

Una festa per celebrare un quartiere storico della città. Sabato la scuola “Bianca”, con i suoi  docenti, allievi e genitori realizzerà una “infiorata”, di circa 30 metri, in via Manin e nel cortile della biblioteca. L’evento è conclusivo di un progetto pon  realizzato dalla docente di arte e immagine Gina Delli Rocili, da  Concetta Siciliano(tutor e docente di lingue), con la collaborazione dell’insegnante ed artista Annamaria Guarino.

Il progetto, fortemente sostenuto dalla dirigente Lina Alaimo, ha voluto evidenziare l’importanza culturale e storica dei tre edifici che compongono l’isolato dell’Annunziata: la chiesa (ricordata anche come “Badia”)è monumento nazionale, la scuola (istituto Comprensivo Bianca) è stata la prima nata all’interno delle mura della città e infine la Biblioteca (ex mercato), costituiscono un blocco unico che andrebbe valorizzato nel suo complesso. Negli anni tale articolazione è andata modulandosi diversamente, secondo le necessità e i poteri e interessi politici, relegando la scuola ad un ruolo sempre più esiguo.

Ma la scuola è cultura, la scuola legge la storia, la ricerca e la approfondisce richiedendo il ruolo che altri possono usurparle – dice la referente Delli Rocili –  Per questo, il pon dell’Annunziata, ha voluto mettere in evidenza l’unitarietà del complesso, il valore delle tradizioni e della cultura locale e la ricerca di uno spazio e di una visibilità di cui è stata sminuita”. Ci sarà anche un intrattenimento musicale con docente e allievi di violino.

Sarà inoltre visitabile la mostra con i disegni degli allievi e la storia del complesso descritta con testi rielaborati e tradotti dagli allievi stessi in inglese, francese ed arabo. Saranno presenti il dirigente regionale scolastico Emilio Grasso, don Rosario Sultana, il primo cittadino Luca Cannata e l’assessore all’istruzione Simona Caldararo.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo