Avola, “piano parcheggi” governo Musumeci: piazza San Sebastiano ancora in lizza per la graduatoria

Il Comune ha inviato tutta la documentazione e i chiarimenti richiesti per ben tre volte

La Regione siciliana dà il via libera al finanziamento per realizzare tredici parcheggi in altrettante città dell’isola: il parcheggio avolese di San Sebastiano, in un primo tempo escluso, potrà ancora rientrare in graduatoria. Un investimento di cinque milioni di euro dell’assessorato alle Infrastrutture per  le opere che rientrano nel “Piano Parcheggi” messo in campo dal governo Musumeci a supporto delle città al di sopra dei 30mila abitanti. I parcheggi nasceranno nei Comuni di Caltagirone, Misterbianco, Acireale, Trapani e Marsala, Bagheria e Partinico, Canicattì, Favara, Licata e Agrigento, Ragusa e Siracusa.

Dall’elenco, pubblicato in Gazzetta Ufficiale, resta fuori, almeno per il momento, il parcheggio avolese di piazza San Sebastiano, ma dagli uffici comunali arriva la notizia che tale graduatoria non è conclusa. Il Comune, infatti, ha inviato (addirittura ben tre volte) tutti i documenti richiesti e necessari per accedere al finanziamento.

L’amministrazione, che ha partecipato al bando per  250 mila euro, potrebbe, dunque, superare presto questa impasse e ottenere la corposa somma che consentirà di riqualificare l’area periferica della città, con la realizzazione di un parcheggio di interscambio. La dotazione originaria della linea d’intervento della Regione ammonta, nel complesso, a dodici milioni di euro e nei prossimi mesi la graduatoria dei progetti finanziati verrà ulteriormente ampliata.

Il governo Musumeci – ha commentato l’assessore Marco Falcone – ha voluto imprimere una decisa svolta a un iter che si prolungava da tempo. Sblocchiamo degli investimenti infrastrutturali di notevole impatto nelle principali città dell’Isola, convinti che una migliore organizzazione della mobilità urbana possa accrescere la qualità della vita dei siciliani, la vivibilità dei centri, ma anche diventare elemento di sviluppo facilitando gli spostamenti delle persone”.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo