Avola, operazione “Eclipse”: disposti i domiciliari per una delle due donne

Operazione eseguita ad Avola il 18 gennaio scorso da parte della Compagnia Carabinieri di Noto e che ha portato all’arresto di dieci persone accusate di associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti

È durata appena una settimana la custodia cautelare in carcere per una delle due donne tratte in arresto nel corso dell’operazione “Eclipse” eseguita ad Avola il 18 gennaio scorso da parte della Compagnia Carabinieri di Noto e che ha portato all’arresto di dieci persone accusate di associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Infatti nella giornata di ieri il G.i.p. Del Tribunale di Catania ha emesso specifica ordinanza con la quale ha tramutato la custodia in carcere con quella degli arresti domiciliari nei confronti della indagata Concetta Cavarra, accettando l’istanza effettuata dal difensore della indagata, avvocato Natale Vaccarisi, volta ad ottenere una misura cautelare meno afflittiva.

Richiesta accolta in considerazione dello stato di incensurata, dell’assoluta mancanza di esigenze cautelari di “eccezionale rilevanza” dovuta dalla contestazione mossa alla stessa indagata di fare parte di tale associazione ma senza alcuna aggravante.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo