Avola, nuovi giovani cartapestai: terminato il laboratorio “antichi mestieri”

I ragazzi hanno realizzato un grande clown che sarà utilizzato come base per la costruzione del carro di Re Carnevale

Consegnati gli attestati agli apprendisti cartapestai del laboratorio “antichi mestieri”. 12 giovani “artigiani” hanno terminato con profitto il primo corso organizzato ad Avola per imparare l’antica arte della cartapesta . I ragazzi, guidati da alcuni “maestri carristi” avolesi, si sono cimentati nella realizzazione di un prototipo di carro allegorico che in questi giorni sarà possibile ammirare in sala Frateantonio. Dopo le lezioni teoriche propedeutiche cui hanno preso parte nel mese di dicembre, infatti, i ragazzi, hanno realizzato un grande clown che servirà da base per la costruzione del carro di Re Carnevale che, come da tradizione, aprirà ufficialmente la parata della manifestazione. Il laboratorio, organizzato dall’amministrazione comunale con il sostegno dei fondi del Ministero per i Beni e le attività culturali, avrà una seconda edizione nel 2020.

Il sindaco Cannata, che ha consegnato i diplomi assieme all’assessore allo Spettacolo Luciano Bellomo e al responsabile Sviluppo economico del Comune Carmelo Macauda, si è complimentato con i ragazzi e con i docenti per gli ottimi risultati conseguiti: “La tradizione consolidata del carnevale avolese – ha detto il primo cittadino – oggi richiama nuova linfa che, assieme ai mastri veterani, ci auguriamo possa scrivere ancora a lungo la storia di quest’antica festa”.  


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo