Avola, l’ex caserma della Guardia di Finanza all’asta: pubblicato il bando

Il privato che ne otterrà la concessione dovrà rimetterla a nuovo

Pubblicato il bando per l’asta dei beni del demanio marittimo Regione Siciliana: c’è anche un vecchio edificio di Avola. Come già preannunciato a dicembre, l’ex caserma della Guardia di Finanza  di contrada Capo Negro è stata inserita tra i 19 stabili in condizioni precarie che la Regione ha deciso di mettere all’asta, a patto che il privato che  la otterrà  investa per recuperarla. Potrebbe, dunque, avere una seconda vita lo stabile di quasi 130 mq che si affaccia sul golfo di Capo Negro in una posizione panoramica e che, a causa del prolungato inutilizzo, è ormai ridotto a rudere.

Come per tutti i lotti in gara, anche per la ex caserma la Regione concederà  concessione per un periodo che va da 6 a 50 anni e la durata della stessa sarà determinata in ragione degli investimenti che il proponente si impegna a sostenere.

L’utilizzo delle aree  dovrà essere rappresentato, in sede di gara, per ogni lotto, con uno studio di fattibilità dell’intervento che espliciti anche l’attività che si intende svolgere nel lotto oggetto della richiesta di concessione. Tra i beni della Regione Siciliana all’asta, anche il castello di Falconara a Butera, l’ex agenzia delle Dogane di Riposto e la “Lanterna” di Scicli


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo