Avola, la viabilità del quartiere Sacro Cuore al centro di una interrogazione dell’opposizione

Botta e risposta tra i consiglieri Gaetano Sano, Nuccio Inturri, Antonino Amato e l'assessore alla viabilità Samantha Morale

Sono pervenute numerose lamentele dalla cittadinanza residente nel quartiere “Sacro cuore” in relazione alla viabilità e alla insufficienza di segnaletica stradale”. A dirlo sono i consiglieri di opposizione Gaetano Sano, Nuccio Inturri e Antonino Amato in un’interrogazione  rivolta al sindaco e all’assessore alla viabilità. “La sicurezza dei cittadini dovrebbe essere obiettivo primario dell’Amministrazione Comunale e la disciplina della viabilità e la manutenzione della segnaletica stradale, verticale ed orizzontale, è in carico all’Ente proprietario della strada – si legge nell’interrogazione – che, allo scopo di garantire la sicurezza degli utenti deve provvedere  alla manutenzione, gestione e pulizia delle strade, delle loro pertinenze e arredo, nonché delle attrezzature, impianti e servizi, al controllo tecnico dell’efficienza delle strade e relative pertinenze, alla apposizione e manutenzione della segnaletica prescritta”. I consiglieri, poi, parlano del disappunto dei cittadini del Sacro Cuore poiché  “la non disciplina della viabilità, oltre a provocare un aumento di sinistri stradali arreca un disagio quotidiano per la circolazione stradale e un pericolo per i pedoni, automobilisti e ciclisti”. Infine, chiedono all’amministrazione “se e quali azioni intende intraprendere per disciplinare la viabilità nel quartiere “Sacro cuore” e se è intenzione dell’Amministrazione Comunale realizzare un “Catasto della segnaletica stradale” per una completa revisione di tutta la segnaletica installata in città”.

La sicurezza dei cittadini è (e non solo dovrebbe essere) obiettivo primario di questa amministrazione”. Questa la risposta secca dell’Assessore alla Viabilità Samantha Morale, la quale sottolinea come il verbo al condizionale usato dall’opposizione nel corpo dell’interrogazione presentata in consiglio comunale non sia adatto alla posizione ferma e decisa dell’amministrazione in questo delicato settore. “Ogni giorno lavoriamo per i nostri cittadini affinché le nostre strade siano il più efficienti e il più sicure possibile – continua Morale –  provvedendo alla sostituzione della segnaletica verticale divelta o vetusta con segnaletica nuova e al passo con i tempi e al rifacimento di quella orizzontale sbiadita e poco visibile, nonché allo studio di una viabilità differente nelle zone che presentano maggiori criticità”. L’assessore, poi, parla degli interventi già effettuati in zona. “Anche il quartiere Sacro Cuore fa parte del più ampio progetto di viabilità perseguito dall’Amministrazione Cannata – conclude Morale –  Si è già provveduto ad istituire i sensi unici nella parte bassa del quartiere e verrà fatto lo stesso per la parte alta, perché, trattandosi di strade strette e dovendo altresì garantire ai cittadini la sosta con le proprie auto in quella che è una zona carente di parcheggi, non è più possibile mantenere il doppio senso di circolazione attualmente previsto”.

Anna Murè


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo