La rete di imprese turistiche “Avola tra mare & canyon” in partnership con Tesori d’Italia

La firma dell'accordo strutturale è prevista per la prossima settimana

L’associazione presieduta da Fabio Salonia entra nel circuito internazionale di “Tesori d’Italia” che oggi conta oltre 660 aziende tra l’Italia e le piazze internazionali. Il programma di promozione delle eccellenze enogastronomiche (e non solo) di Tesori d’Italia che porterà le reti locali italiane nel sistema di internazionalizzazione del WJNetwork, si arricchisce, dunque, con la partecipazione di “Avola tra mare e canyon.”

La firma all’accordo strutturale tra il direttivo ( composto da Salvino Bellomia, Francesco Midolo, Simona Loreto, Salvatore Auricchia) e Tesori d’Italia è prevista la prossima settimana ad Avola e condurrà a tutta una serie di iniziative condivise grazie alle quali si promuoveranno il territorio e le imprese coinvolte. Il mese di giugno, poi, servirà ad affinare il programma speciale che punterà non solo a raccontare le singole realtà imprenditoriali delle Rete e le persone che ne fanno parte, ma che renderà ognuna delle 58 imprese che ne fanno parte un punto di riferimento locale per Tesori d’Italia.

“Avola tra Mare & Canyon” nasce nel 2013 grazie alla tenacia di alcuni operatori locali che mirano alla creazione di una filiera turistica per la crescita e lo sviluppo del sistema turistico locale, ponendosi quale valido interlocutore tra il settore produttivo e quello istituzionale – dice il presidente Salonia – con Tesori d’Italia si lavorerà affinché le imprese possano fornire servizi mirati per i turisti e per la nostra grande Community: dalla distribuzione speciale del Magazine, al sistema T-Card, agli eventi presso le strutture, ai concorsi a premi, al Tour con il Camper Laika di Tesori d’Italia, che tornerà in Sicilia a luglio per le celebrazioni di Noto Capitale 2019 e per dare il via ufficiale alla partnership


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo