Avola, la raccolta differenziata supera il 50%: balzo in avanti di 10 punti rispetto all’estate

L’obiettivo è di fare ancora meglio anche riducendo gli abbandoni e migliorando le modalità di raccolta

Superata la quota del 50% di raccolta differenziata.  La percentuale di raccolta differenziata ha avuto un balzo di circa 10 punti percentuali rispetto all’ultimo dato rilevato in piena estate.

Avola, dunque, si  avvicina sempre di più alla quota prefissata del 65%, grazie alla quale si potrà innescare un circolo virtuoso che porterà un significativo risparmio dei costi. “I rifiuti riciclati possono diventare una risorsa, tornando a nuova vita grazie al riciclo eseguito correttamente – dice l’assessore all’ecologia Massimo Grande – Maggiore e, soprattutto, migliore sarà la qualità della differenziata, minori saranno i costi”. La metà, dunque, della totalità dei rifiuti raccolti da “Dusty” (la ditta  che da gennaio 2018 gestisce il sistema spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani ) viene oggi destinata al riciclo grazie alla collaborazione con i diversi consorzi di recupero.

L’obiettivo è di fare ancora meglio anche riducendo gli abbandoni e migliorando le modalità di raccolta. Non basta, infatti, riciclare solamente i materiali ma riciclare nella maniera corretta. Per il settore ecologia il Comune è impegnato su più fronti: informazione ai cittadini e progetti scolastici dedicati all’educazione ambientale, miglioramento del porta a porta (con la consegna dei 5 nuovi mastelli) , ma anche controllo e repressione in collaborazione con il comando di Polizia Municipale


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo