Avola, inaugurato il nuovo campo al Meno di Pasquale: ieri il taglio del nastro

Dopo due anni di lavoro, l'impianto è stato riconsegnato a sportivi e tifosi

Il Meno di Pasquale ha riaperto le porte a sportivi e tifosi: inaugurato ieri il nuovo campo da gioco dello stadio comunale avolese. Manto in erba sintetica, nuova pista di atletica leggera, spogliatoi e servizi. Dopo due anni di lavoro viene finalmente riconsegnato alla città l’impianto sportivo.

A tagliare il nastro, davanti alla tribuna ovest stracolma di tifosi,  le giovani promesse delle società sportive del territorio assieme al primo cittadino. Erano presenti don Fortunato di Noto (che ha voluto dare la sua benedizione al nuovo campo) dirigenti sportivi delle società di calcio giovanili della città e di atletica leggera, il deputato Ars Rossana Cannata, assessori e consiglieri dell’attuale e della precedente giunta. Questi ultimi  hanno deliberato, infatti, il provvedimento con il quale è stato poi richiesto e approvato il finanziamento del progetto, ottenuto, a tasso zero, grazie al Credito sportivo Coni.

Questo è un impianto per i giovani e per tutta la città – ha detto il sindaco Cannata –  Lo sport è sicuramente valori, partecipazione, fare gruppo e fare squadra. Per noi questi sono fatti, che siamo riusciti a realizzare i lavori. E lo stadio è per tutti”.

Non sono mancati momenti di profonda commozione. La tifoseria avolese ha voluto, infatti,  ricordare con slogan scanditi a gran voce, Sebastiano Parentignoti, detto “U prufissuri”, l’ “ultras” scomparso due anni fa al quale è stata dedicata la tribuna est. Una targa scoperta ieri dal sindaco, alla presenza di familiari e amici de “U prufissuri” ricorderà per sempre il giovane tifoso.

Unica nota amara della grande giornata di festa per lo sport avolese il risultato del derby Avola/Noto, il match con il quale è stato inaugurato il campo da gioco. La squadra di casa è stata battuta, infatti, con il pesante risultato di 4 a 1. Ironia della sorte, uno dei gol è stato realizzato proprio dall’ex rossoblu Duccio Ferro (gli altri 3 da Pizzi, Scalora e Bellavita). L’unico gol per l’Avola è stato siglato da Mignosa.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo