Avola, il Pd al sindaco e alla Giunta: “rassegnino le dimissioni”. La maggioranza: “inutile strumentalizzazione”

Il circolo cittadino si dice preoccupato, secca la replica della maggioranza consiliare: "attacco pretestuoso e infondato"

Presa di posizione del circolo Pd di Avola in merito all’insediamento della commissione inviata dal Prefetto Pizzi di Siracusa per verificare eventuali possibili forme d’infiltrazione o di condizionamento, di tipo mafioso o similare, tali da compromettere il regolare svolgimento dei servizi, il buon andamento e l’imparzialità dell’amministrazione comunale. A distanza di qualche giorno, intervengono con un lungo e articolato comunicato ufficiale in cui oltre ad esprimere rammarico per la vicenda, colgono l’occasione per ripercorrere alcune vicende che hanno coinvolto il Comune nell’ultimo periodo.

“Il circolo Pd di Avola esprime forte preoccupazione per il disonore che la nostra comunità sta subendo a seguito della decisione del Ministero degli Interni di disporre l’accesso di una commissione antimafia al Comune di Avola – si legge nel comunicato – dopo che, nemmeno un mese fa, c’erano state notifiche di avvisi di garanzia per presunte irregolarità in alcune procedure amministrative negli anni di gestione di questa amministrazione, formulando ipotesi di reato gravissime quali la truffa aggravata, la turbata libertà degli incanti e il falso ideologico”.

In merito alla “prudenza” con la quale il circolo ha deciso di mantenere un basso profilo nei primi giorni successivi all’insediamento della commissione, i membri dichiarano: “abbiamo atteso a fare un comunicato ufficiale del nostro circolo per evitare posizioni demagogiche, in attesa di una nota ufficiale del sindaco Cannata che purtroppo è arrivata solo attraverso un comizio nel corso del quale altro non ha fatto che attaccare organi dello Stato, definendo “fesserie” le indagini condotte dal Commissariato di Avola e insinuando manovre di delegittimazione create apposta per bloccare la sua carriera politica. Può un sindaco in un pubblico comizio denigrare l’azione di un commissariato di polizia e della magistratura? Si esprime la propria solidarietà al Commissariato di polizia di Avola che rappresenta l’ultimo ed irriducibile baluardo di legalità rimasto in città”.

Il circolo ricorda, poi, che “in questi 7 anni, abbiamo lamentato e spesso denunciato le procedure amministrative adottate dall’Amministrazione Cannata perché poco chiare e spesso spregiudicate e già nel 2015 avevamo posto all’attenzione della città una “questione legale”, chiamando in causa scelte politiche e provvedimenti amministrativi della giunta di dubbia legittimità e palese inopportunità”.

Infine, il circolo offre la propria “massima collaborazione ai componenti della Commissione e, invita tutti i consiglieri, anche di maggioranza, e i cittadini a fare altrettanto” e chiede “un atto di orgoglio e generosità al Sindaco Cannata e alla sua Giunta rassegnando le proprie dimissioni per evitare altri danni d’immagine alla nostra città” e facendo appello, inoltre “al tessuto sano della nostra città, alle associazioni economiche, culturali e soprattutto ai giovani affinché si impegnino in prima persona, dando vita ad una nuova stagione di trasparenza e legalità”.

A rispondere, con una nota, è la maggioranza in seno al consiglio comunale: “un’inutile strumentalizzazione – si legge nella nota – Il sindaco nel comizio è stato chiaro , rispettoso di tutti e delle proprie prerogative oltre che delle competenze di ognuno. Il Pd ad Avola, incapace di essere costruttivo, sembra sia ancora fermo alle elezioni comunali di due anni fa che ha perso sonoramente. I membri se ne facciano una ragione e si preoccupino, piuttosto, di lavorare per le attività del loro circolo, perchè la loro preoccupazione sembra sia guardare indietro anziché verso il futuro. Pretestuoso e infondato, in questo momento, il loro attacco. Ci sarà massima collaborazione da parte di tutti, come hanno ribadito sia il sindaco sia il vicesindaco, affinché questa pagina si chiuda presto perché noi, a differenza loro, abbiamo dato con questo sindaco e amministrazione lustro e rinascita alla città”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo