Avola, “gogna” social per un cittadino “sporcaccione” in azione al lungomare

Continua il lavoro di controllo del territorio grazie al sistema di telecamere installate in varie zone sensibili

Proseguono le attività di controllo sul territorio comunale, disposte dal sindaco Luca Cannata d’intesa con il comando di Polizia Municipale, al fine di contrastare il fenomeno dell’illecito abbandono di rifiuti per strada, senza rispettare le regole e le disposizioni che disciplinano la raccolta differenziata.

Ancora una volta il primo cittadino avolese ha deciso di usare il suo profilo facebook per “denunciare” un cittadino sporcaccione. Stavolta l’immagine pubblicata (in cui, naturalmente, per motivi di privacy è stato censurato il volto) mostra un uomo che, in barba alle disposizioni vigenti, lascia i suoi rifiuti in una microdiscarica sul lungomare Pantanello. La polizia municipale ha provveduto  alla sua identificazione, alla quale seguirà immancabilmente l’elevazione della sanzione prevista che sarà introitata nelle casse comunali.

Vergogna – si legge nella didascalia a corredo della foto – un incivile in pieno giorno sul nostro lungomare. Multato


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo