Avola, consegnati i lavori per il restauro della chiesa di Santa Venera: fine lavori tra un anno e mezzo

La chiesa di Santa Venera, danneggiata dal sisma del 13 dicembre 1990, attendeva il definitivo restauro da anni. Gli archi delle navate attualmente sono sorretti da ponteggi metallici

Si è svolto ieri mattina il sopralluogo tra gli enti coinvolti per il restauro e il consolidamento della chiesa di Santa Venera.  Lavori consegnati ufficialmente e già da oggi il cantiere può entrare nel vivo. Ci vorranno 550 giorni per ultimare gli interventi che permetteranno all’edificio religioso di liberarsi dalle scheletro di metallo, formato da tubi innocenti, che aiuta a reggere la struttura.

La chiesa di Santa Venera, danneggiata dal sisma del 13 dicembre 1990, attendeva il definitivo restauro da anni. Gli archi delle navate attualmente sono sorretti da ponteggi metallici. Il direttore dei lavori è l’architetto Giuseppe Piccione, dirigente del Genio Civile di Siracusa. “Il cantiere – dice Piccione – sarà meno impattante possibile per gli abitanti del centro storico“.

Soddisfatto il sindaco Luca Cannata. “È un giorno – dice il primo cittadino – che la città attendeva da tempo. La chiesa che ospita la Santa Patrona della città finalmente potrà tornare all’antico splendore“.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi