Avola, Comune e centro antiviolenza Doride insieme per ottenere un finanziamento volto alla prevenzione e contrasto alla violenza sulle donne

La presidente dell'associazione ha infatti chiesto e ottenuto la collaborazione dell'amministrazione in qualità di ente capofila per la partecipazione all'avviso pubblico voluto dal dipartimento Pari opportunità

Il Comune di Avola e il centro antiviolenza Doride partecipano al progetto – emanato dal dipartimento Pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri – per attingere al finanziamento volto alla prevenzione e contrasto alla violenza sulle donne, in attuazione della convenzione di Istanbul.

La presidente dell’associazione ha infatti chiesto e ottenuto la collaborazione dell’amministrazione in qualità di ente capofila per la partecipazione all’avviso pubblico e per questo ha chiesto all’amministrazione di individuare alcuni dipendenti comunali per portare a termine i progetti.

Si tratta di due operatrici già formate per aver partecipato ai corsi di base e di perfezionamento, un pedagogista per l’avvio della “Sala dell’Arcobaleno” e le attività nelle scuole primarie e secondarie di I grado, un assistente sociali che si occupa di minori e che ha contatti con il tribunale dei minori e un dipendente amministrativo per l’organizzazione e la partecipazione al progetto dei dipendenti nonché per la relazione sull’attività svolta dal Comune sul tema della violenza di genere.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi