Avola, cartucce detenute illegalmente e macchinari agricoli rubati: denunciati

Gli agenti hanno anche denunciato un'altra persona per truffa telematica. Lo stesso poneva in vendita su un noto portale di vendita on-line un’apparecchiatura elettronica e, dopo aver incassato la cifra di euro 370 tramite postapay, non lo consegnava all’acquirente

Nel pomeriggio di ieri, nell’ambito dell’operazione di Polizia denominata Trinacria, Agenti della Polizia di Stato, in servizio al Commissariato di Pubblica Sicurezza di Avola, hanno effettuato un servizio di controllo del territorio.

Nell’ambito dei controlli, a seguito di perquisizione, gli Agenti hanno denunciato P.S. (classe 1979) e P.S. (classe 1971), entrambi residenti ad Avola, per il reato di ricettazione e detenzione di munizionamento.

Nella circostanza sono stati rinvenuti e sequestrati: 9 cartucce calibro 7,65 e 6 cartucce calibro 12 illegalmente detenute; due macchinari agricoli ( un rimorchio agricolo e un trincia erba) provento di furto avvenuto nell’aprile dello scorso anno.

Nella stessa giornata, gli Agenti hanno denunciato N.A. ( classe 1986), residente a Biassono (MB), per il reato di truffa. Lo stesso poneva in vendita su un noto portale di vendita on-line un’apparecchiatura elettronica e, dopo aver incassato la cifra di euro 370 tramite postapay, non lo consegnava all’acquirente.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo