Avola, cala il sipario sull’edizione numero 58 del carnevale: ecco tutti i vincitori

Si è conclusa l'edizione numero 58 della storica manifestazione.  Anche per l'ultima serata, gran pienone in piazza Umberto I

Nell’anno dei record per incassi e presenze, vincono al Carnevale di Avola “Oltre il muro dell’omertà” per la categoria carri allegorici, mentre a“Duck Sweet home” e “Avola: magia di un jolly” va un ex aequo per la categoria “infiorati”.

L’opera in cartapesta  dei Fratelli Rametta e Paolo Canzonieri, dedicata alla memoria di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, si è aggiudicata anche i premi speciali “Luci” e “Movimenti”. “Avola: magia di un jolly” di Paolo Caruso e Paolo Pinnavaria (che divide il primo posto con il carro realizzato da Antonio Caruso e Salvatore Stella) ha conquistato anche il premio “Movimenti” per i carri infiorati, mentre nella stessa categoria, il premio “Luci” è andato a “Una dolce melodia” di Corrado Roccaro.

Grande la soddisfazione per i SuperAbili, che assieme alla “Compagnia della Gioia” e alla cooperativa “Tutto a metà”, hanno vinto per la prima volta il premio come miglior gruppo in maschera. Il concorso “minicarri” ha visto, inoltre, trionfare “Come un guerriero”. L’attesissimo concorso di poesie dialettali, infine, è stato vinto da Oriana Rossitto con il componimento “U mbrugghiuni”, recitato dal piccolo Francesco Caruso (a Paolo Montoneri, inoltre, il premio quale miglior interpretazione).

Per il “carnevale in vetrina”, il concorso promosso da Pro Loco, in tre hanno ritirato il premio: “Conti Boutique” “Tendaggi Calafiore” “Event Ballatore”. A “scaldare” l’ultima serata, in una piazza Umberto I gremita di visitatori,  ci hanno pensato il rapper Moreno e Luisa Corna assieme alla Dolphin Orchestra e la madrina Giulia Salemi.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo