Avola, nuovo bando per l’alienazione di tre immobili comunali: ex macello in vendita per 167 mila euro

Gli immobili dall’iniziale valore di mercato, hanno subito un ribasso di circa il 30% del loro valore stimato

L'ex Macello comunale

L’amministrazione comunale riprova a fare cassa con tre beni immobili che intende alienare: possibili entrate per 462 mila euro se saranno venduti. L’asta pubblica, consultabile sulla homepage del sito del Comune, scadrà il 28 dicembre.

Dopo che i precedenti bandi d’avviso per la vendita degli immobili comunali sono andati deserti, l’ente comunale non demorde e ci riprova. Anche se questi immobili dall’iniziale valore di mercato, hanno subito un ribasso di circa il 30% dopo che le precedenti aste sono andate deserte.

Il primo immobile in vendita si trova a largo Sicilia, ed è il locale dell’ex latteria. L’amministrazione sta provando a piazzarlo per 199 mila euro. La valutazione iniziale del fabbricato, che vanta una superficie di 250 metri quadrati, era di 311 mila euro, quindi con un ribasso di oltre 100 mila euro.

Stessa metratura per l’altro immobile, l’ex macello, che si trova sulla strada che dalla città porta a contrada Calabernardo, frazione marina del comune di Noto. Per aggiudicarselo l’acquirente dovrà mettere sul piatto una cifra superiore a quella di partenza che è stata fissata in 167 mila euro. Anche questo stabile ha subito un ribasso. La quotazione iniziale era di 261 mila euro. Ancora una volta, uno “sconto” di 100 mila euro dal valore di mercato. La struttura che fungeva da parcheggio e magazzino comunale, ultimamente è in disuso. L’aspetto esteriore dell’edificio non si presenta granché bene, ma i locali interni sembrano essere in buone condizioni.

L’ultimo immobile in vendita si trova fuori città, in contrada Cappellani. Per essere precisi nella zona collinare di Avola Antica a qualche chilometro dalla riserva naturale di Cavagrande del Cassibile. Qui l’ente ha messo all’asta un caseggiato rurale di quasi 300 metri quadrati di grandezza. A cornice dell’abitazione, c’è un terreno di 3 ettari. Prezzo a base d’asta, 96 mila euro con un notevole ribasso rispetto al prezzo stimato precedentemente che era di 142 mila euro.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi