Avola, autoparco Polizia Municipale: maggioranza e opposizione d’accordo sull’acquisto di mezzi nuovi per i vigili urbani

Il consigliere Rossitto chiede al sindaco (e per conoscenza all'assessore al ramo e alla comandante di Pm) se sia a conoscenza della situazione in cui versa. L'amministrazione ribadisce il suo impegno per l'efficientamento dell'autoparco e parla di assunzioni

Botta e risposta tra il consigliere di opposizione Sebastiano Rossitto e l’amministrazione comunale. Oggetto del contendere, stavolta, è l’autoparco in dotazione alla Polizia municipale. Con un’interrogazione a risposta orale, Rossitto chiede al sindaco (e per conoscenza anche all’assessore alla viabilità e alla comandante di Pm) se sia a conoscenza della reale situazione in cui versa l’autoparco della Polizia Municipale di Avola.

Mi risulta che a tutt’oggi siano 6 gli automezzi, 3 i motocicli e 3 le bici elettriche in dotazione agli agenti e che data la loro vetustà, siano spesso soggetti a manutenzione e quindi con un notevole dispendio economico per le casse comunali”. Queste le parole di Rossitto che vuol sapere se sia previsto l’acquisto di nuovi mezzi oppure il noleggio degli stessi che comporterebbe non solo una minore spesa per l’ente, ma disporre al contempo di mezzi sempre nuovi ed efficienti.

L’utilizzo di un valido autoparco, da parte dei nostri vigili urbani, sia particolarmente importante, non solo per soddisfare le loro reali esigenze di lavoro, ma anche per offrire un regolare e dignitoso servizio ai cittadini e ad una città che conta oltre 30 mila abitanti – continua Rossitto – È superfluo, ma non inutile, ribadire come la sicurezza dei nostri cittadini sia un diritto irrinunciabile e sacrosanto, che le istituzioni di ogni livello devono garantire”. Infine, il consigliere chiede specificatamente al sindaco Cannata “di attivarsi urgentemente per la risoluzione di tale problematica”.

Non si è fatta attendere la lunga e articolata risposta dell’assessore al ramo Paola Samantha Morale. “L’attenzione verso le esigenze dei nostri vigili urbani è sempre alta, data l’indispensabilità dei servizi dagli stessi garantiti – risponde Morale – Abbiamo già dato mandato alla Comandante della Polizia municipale di acquistare nuovi mezzi per garantire una presenza più forte ed efficace su tutto il territorio comunale, continuando a perseguire quella mobilità sostenibile già intrapresa sin dal primo mandato, come ricorda lo stesso Rossitto. Nonostante i numeri non siano dalla nostra parte, sia in termini di presenze (24 vigili urbani e 5 ausiliari, questi ultimi creati dalla nostra amministrazione) sia in termini di età degli stessi, si lavora sodo per il bene della città, cercando di cogliere e mettere in risalto le peculiarità di ognuno di loro, ovviando a quella politica nefasta che in passato ha di fatto arrecato più danni che benefici. L’obiettivo è quello di arricchire il gruppo dei Vigili Urbani con l’inserimento di nuovi elementi, obiettivo che sarà raggiunto nel momento in cui verrà completato il piano di esubero dei prepensionamenti. Tutto questo in ossequio al nostro programma elettorale che i cittadini avolesi hanno di buon grado accolto e che lo stesso Rossitto ha sostenuto in sede di campagna elettorale”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo