Avola, approvato il nuovo regolamento di Polizia urbana: sostituisce il vecchio, risalente al… 1894

A destra, il regolamento del 1894

"Richiederemo allo Stato, attraverso la Prefettura, più presenza di agenti delle forze dell'Ordine sul territorio perché possano garantire, affrontare e arginare i problemi quotidiani in tema di sicurezza e decoro”, anticipa il sindaco Luca Cannata

Il Consiglio comunale di Avola ha approvato il nuovo regolamento di Polizia urbana, che potrà essere attuato dalle forze dell’Ordine. Questo provvedimento andrà a sostituire quello risalente al 1894 e non più rispondente alla mutata realtà sociale e rivolto ai cittadini e fruitori di Avola, nonché a specifiche categorie di lavoratori e attività.

Tra le novità, l’introduzione del cosiddetto “Daspo urbano”, una maggiore tutela e sicurezza del decoro urbano, norme a salvaguardia della convivenza civile, della sicurezza pubblica e della libera fruibilità dei beni comuni, sanzioni pecuniarie (da un minimo di 100 euro) e la possibilità di emettere un ordine di allontanamento nei confronti di chiunque, in violazione dei divieti di stazionamento, bivacco o di occupazione di luoghi ne limiti la libera accessibilità e fruizione.

Un regolamento da noi voluto fortemente – commenta il sindaco Luca Cannata – che supera e aggiorna quello precedente, davvero troppo datato nel tempo. Inoltre, come abbiamo già fatto nel passato, richiederemo allo Stato, attraverso la Prefettura, più presenza di agenti delle forze dell’Ordine sul territorio perché possano garantire, affrontare e arginare i problemi quotidiani in tema di sicurezza e decoro”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi