“Annakiti”: sabato al teatro Garibaldi la presentazione del nuovo disco di Peppe Qbeta e la banda di Avola

Un legame solido, creativo e accattivante quello fra i 40 elementi della banda diretta dal maestro Sebastiano Bell'Arte e il cantautore catanese

Peppe Qbeta e la Banda di Avola di nuovo insieme per la creazione di un disco registrato in 3 giorni al Teatro Garibaldi a luglio e che sabato sera sarà presentato sempre al teatro avolese con 2 appuntamenti.

Un legame solido, creativo e accattivante quello fra i 40 elementi della banda diretta dal maestro Sebastiano Bell’Arte e il cantautore catanese. Il disco, che contiene più di 10 brani è un mix di inediti di Peppe Qbeta e pezzi della tradizione. Il nome del disco è anche il titolo di un inedito del cantautore catanese.

Le registrazioni – dice Peppe Qbeta – le abbiamo fatte al teatro comunale di Avola. Dei brani miei ci sono 4 inediti, tra cui “Perdutamente” che non è stato mai pubblicato, un brano che si chiama appunto “Annakiti”, un altro inedito che si intitola “Non piangere” e poi ci saranno altri brani del mio repertorio, quelli che si sposano meglio col suono della banda, come ‘U munnu è fora, scritta 20 anni fa. Come brani della tradizione abbiamo rifatto ‘A curuna, scritta da Otello Profazio, e Tu si’ bedda portata al successo da Rosa Balistreri“. Appuntamento a sabato quindi per la prima alle 18,30 e la replica alle 20,30.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi