Avola, “Siamo alla follia, ci vuole pronta e immediata reazione dello Stato”. Antoci (Pd) sulle minacce alla Polizia |Dalle intercettazioni telefoniche

"Ancora una volta dobbiamo dire grazie alla Polizia per il lavoro che svolge quotidianamente - afferma Antoci -, agli inquirenti tutti e ai giornalisti"

Siamo alla follia, le gravissime minacce alla Polizia siracusana da parte dei familiari del boss Michele Crapula, capomafia al 41bis, sono gravissime. Ci vuole una pronta e immediata reazione dello Stato, come responsabile legalità del Pd nazionale mi impegno a chiedere un immediato intervento delle autorità competenti”.

E’ quanto afferma il responsabile nazionale legalità del Partito Democratico, Giuseppe Antoci, in relazione all’inchiesta giornalistica diventata virale in rete e tramite i social network, in cui si sentono chiaramente i familiari del boss di ‘cosa nostra’ Michele Crapula minacciare la Polizia di Avola.

Ancora una volta dobbiamo dire grazie alla Polizia per il lavoro che svolge quotidianamente – afferma Antoci -, agli inquirenti tutti e ai giornalisti come Paolo Borrometi che accendono fari sulle realtà più periferiche del nostro Paese. Il Partito Democratico sarà inflessibile, ci vogliono segnali concreti a partire dalla provincia di Siracusa, nessuno può minacciare la Polizia e restare impunito”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi