Avola, al via il servizio Asacom per i disabili negli istituti comprensivi. Nessuna notizia dall’ex Provincia per i superiori

"Ancora una volta - dichiara il sindaco, Luca Cannata - abbiamo voluto garantire il massimo dell’assistenza alle famiglie e ai bambini che vivono giornalmente la disabilità, andando incontro alle loro esigenze e cercando così di superare le difficoltà quotidiane"

Inizia il nuovo anno scolastico, ma senza il dovuto e necessario servizio di assistenza igienico-sanitario e Asacom per gli alunni disabili degli istituti superiori di Avola. Per quanto riguarda, invece, gli istituti comprensivi di competenza comunale, anche quest’anno l’amministrazione ha dato il via al servizio di assistenza alla comunicazione (Asacom) e all’igiene per i bambini disabili nelle scuole.

Ancora una volta – dichiara il sindaco, Luca Cannata – abbiamo voluto garantire il massimo dell’assistenza alle famiglie e ai bambini che vivono giornalmente la disabilità, andando incontro alle loro esigenze e cercando così di superare le difficoltà quotidiane. E, nonostante le limitate risorse finanziarie, ho scelto di destinare somme a servizi che, in diversi casi, non sono obbligatori”.

Un servizio importante che anche quest’anno partirà con regolarità sin dall’inizio dell’anno scolastico e “che mira all’integrazione scolastica e a garantire pari opportunità a tutti”, dichiara l’assessore Simona Caldararo, che sin da domani si recherà, assieme ai funzionari e ai responsabili del servizio, in alcuni plessi scolastici per verificare che lo stesso sia reso al meglio.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo