Avola, al via il nuovo anno sociale dei “SuperAbili”

Una onlus che, grazie alla variegata diversificazione delle attività, permette a tutti coloro che vogliano avvicinarsi di trovare la giusta “dimensione”

Riprese le attività sociali dell’associazione SuperAbili Onlus. Al via questa settimana,  nei locali della parrocchia della Madonna del Carmine, il nuovo anno sociale dell’associazione avolese. Come ogni anno sono tante le attività socio-educative che vedranno protagonisti assoluti i ragazzi e i volontari dei Superabili. Il progetto Baskin, l’iniziativa di socializzazione lavorativa denominata: “Lavoro senza barriere”, il carnevale con i giovani studenti, i micro laboratori di Natale e di Pasqua, il contributo organizzativo all’interno della redazione “Lo Sguardo” e infine le tantissime attività di carattere sociale che rendono ogni giorno unico, significativo e irripetibile.

La nostra vocazione sociale al volontariato, oggi più che mai, deve divenire una sorta di spazio e di opportunità – dice il presidente del sodalizio Giuseppe Cataudella – per le persone diversamente abili e alle loro famiglie che il più delle volte vivono il problema del presente e del futuro come grande incognita. Se il nostro centro è la persona siamo sicuri di non sbagliare strada”. Una onlus che, grazie alla variegata diversificazione delle attività, permette a tutti coloro che vogliano avvicinarsi di trovare la giusta “dimensione”.

Ogni persona – ha poi aggiunto Cataudella – che varca la soglia della nostra sede ha il sacrosanto diritto di recuperare quella grande umanità che solo un nobile e ricco orizzonte etico come il volontariato può offrire o donare. Nella nostra città c’è un enorme capitale di solidarietà che solo gli attori della società civile sono in grado di generare e di far fruttificare


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo