Avola, 600 mila euro per l’area dell’ex mercato Santa Lucia: diventerà un centro sportivo sociale

Soddisfatto il primo cittadino Luca Cannata: "ho la fortuna di avere degli uffici che seguono diligentemente gli indirizzi che diamo. C’è tanto lavoro dietro la vittoria di un bando regionale o comunitario"

Arriva un altro finanziamento nelle casse del comune avolese. Il progetto per la riqualificazione e la ristrutturazione del complesso sportivo sociale Santa Lucia, si è piazzato 15° nella graduatoria diramata dall’assessorato regionale alle Politiche Sociali, riuscendo a ottenere un finanziamento che sfiora i 600 mila euro.

Soldi “agguantati” attraverso i fondi Po-Fers 2014-2020 che serviranno a trasformare l’area dell’ex mercato di Santa Lucia in un hub sportivo sociale dove si realizzeranno corsi e attività dedicate all’integrazione dei ragazzi che vivono in quartiere svantaggiati. Nella zona all’interno dell’ex mercato sono in dirittura d’arrivo i lavori per la costruzione del pallone tensostatico che a breve dovrebbe essere inaugurato.

Sempre nello stesso quartiere periferico della città, il quartiere Santa Lucia, il Comune era riuscito a portare a casa un altro finanziamento per la ristrutturazione della piazza principale, diventata anche area di primo intervento per la Protezione civile in caso di gravi calamità.

Ho la fortuna- dice soddisfatto il sindaco Luca Cannata – di avere degli uffici che seguono diligentemente gli indirizzi che diamo. C’è tanto lavoro dietro la vittoria di un bando regionale o comunitario.  C’è preparazione e competenza di chi fa i progetti, di chi li segue e di chi li controlla per potervi partecipare. Ogni bando viene seguito fino a Palermo, controllando le pratiche, la buona riuscita dell’istruttoria, affinché tutto vada a buon fine. Grazie a questi fondi abbiamo potenziato la nostra città valorizzando il nostro patrimonio marittimo, ma abbiamo lavorato anche su altre zone città considerate periferiche“.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo