Ad Avola torna dall’1 al 3 dicembre il festival “Equilibri – tutti siamo diversi”

Organizzato dall’associazione culturale Azahar e con la direzione artistica di Mauro Ermanno Giovanardi, che difende e promuove - attraverso la musica, la letteratura ed il teatro - il rispetto per la diversità attraverso l’abbattimento delle barriere architettoniche

Fervono i preparativi per la quarta edizione di “Equilibri – tutti siamo diversi”, il festival organizzato dall’associazione culturale Azahar e con la direzione artistica di Mauro Ermanno Giovanardi, che difende e promuove – attraverso la musica, la letteratura ed il teatro – il rispetto per la diversità attraverso l’abbattimento delle barriere architettoniche. Dal 1 al 3 dicembre 2017, un ricco cartellone di appuntamenti trasformerà il centro storico di Avola in un grande cittadella della cultura.

Concerti, incontri letterari, spettacoli teatrali, workshop di scrittura creativa e tante altre attività fanno di “Equilibri – tutti siamo diversi” un festival unico nel suo genere. L’iniziativa mira concretamente a stimolare il dibattito su un progetto di società e di città capace di rispettare le esigenze di tutti e di abbattere le barriere architettoniche, mentali e culturali che emarginano ed escludono chiunque sia diverso.  Tutti i ricavati degli eventi saranno rendicontati e utilizzati per abbattere barriere architettoniche nella città di Avola.

Dopo il successo della passata edizione, “Equilibri – tutti siamo diversi” ritorna con un cartellone ricco di appuntamenti culturali e di ospiti. Saranno presenti: Oreste Castagna dell’Albero Azzurro, Rai Yo Yo; il mago Vittorio Marino; il drammaturgo e autore Lis, Dario Pascarella; la vedova di Piergiorgio Welby, Mina Welby; gli scrittori Massimiliano Verga e Giovanni Parentignoti; lo chef Carmelo Chiaramonte; il giornalista musicale Massimo Cotto, direttore di Virgin Radio; gli artisti Mr. Puma; Simone Lenzi (Virginiana Miller); Cesare Basile; Sorge, il nuovo progetto di Emidio Clementi (Massimo Volume); Cristina Donà; Mara Redeghieri (Üstmamò) e Irene Grandi con i Pastis.

Novità assoluta della quarta edizione di “Equilibri – tutti siamo diversi”, la possibilità di iscriversi al workshop di scrittura creativa “Il matrimonio di Tristano ed Isotta, l’Amore: descrivere l’incontro, rappresentare l’intimità” a cura di Leonardo Colombati ed Elena Stancanelli della scuola di scrittura Molly Bloom, affermata in tutta Italia come una delle migliori realtà didattiche. Il workshop di scrittura creativa è incentrato sulle tecniche di narrazione per racconto.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi